CFNM – Femdom

Significato della sigla CFNM che non ha un corrispondente in italiano. Origini e significati.
Relazioni del CFNM con il porno. La stretta correlazione tra CFNM e BDSM e Femdom.
I risvolti psicologici del CFNM per cui sta diventando un gioco di successo talvolta solo erotico e talvolta solo gioco sadomaso.
La diffusione nei locali americani e non solo americani di serate improntate a queste situazioni.

CFNM (clothed female, naked male) è una situazione di gioco che ha preso una certa notorietà. Negli Usa anche diffusione. Molto semplicemente l’uomo è del tutto nudo mentre la donna o le donne stanno rigorosamente vestite. Detto così non sembra gran cosa.
Però proviamo ad analizzare i risvolti, le motivazioni ma soprattutto gli impieghi.
A prima vista il CFNM poco centra con il BDSM, ma uno dei due binari presi da questo gioco riguarda proprio il Femdom, mentre l’altro binario è prettamente porno.
A dire il vero, non so quale dei 2 sia nato prima. Da una indagine che ho condotto parrebbe che quello porno sia il ceppo originario e poi qualcuno abbia intuito le potenzialità in campo BDSM.
In tempi in cui la donna rivendica in campo sessuale il suo ruolo attivo strappandolo dalle mani del maschio, è stato inevitabile che come primo passo si liberasse dalle catene della immagine della donna oggetto ed anzi ricacciasse l’uomo in quella condizione di oggetto.
L’uomo oggetto diventa un filo conduttore del ritrovato divertimento delle donne emancipate, quelle che non solo per l’8 marzo si concedono una festa dove il maschio fa lo spogliarello e resta nudo sotto gli sguardi delle donne.
Situazione perfettamente invertita rispetto i decenni precedenti.
Le serate dei California Dream Men vanno di moda anche in Italia da molti anni, oggi imitati anche da altri gruppi. Segno evidente che le donne apprezzano e gradiscono.
Maschi che si spogliano dando vita a spettacoli erotici in Italia e a spettacoli porno negli Usa dove, soprattutto in California, si organizzano feste dove le donne godono a piene mani e … bocca di splendidi esemplari di maschi aitanti e soprattutto ben forniti.
Le donne restano vestite quasi del tutto. I maschi ovviamente nudi. Feste quindi che non assumono per nulla l’aspetto di un’orgia, ma dove il sesso è a senso unico, ossia le donne che toccano nelle maniere più libere gli uomini. Mai l’inverso. E’ palese la loro voglia di usare il maschio come loro sono state usate per decenni e secoli. Il maschio ossia un oggetto nelle loro mani per farne ciò che più aggrada. Anche prendere il suo cazzo in bocca se questo le può divertire.
Ecco che da questa situazione dove la donna ha in pugno la situazione e la gestisce come le pare, il passo al CFNM di stampo BDSM è brevissimo. Qualcuno, anzi qualcuna, ha intuito le potenzialità della situazione CFNM applicata al Femdom.
I risvolti psicologici sono evidenti: la donna che rimane vestita dà il segno del non coinvolgimento, del distacco, del disinteresse e disprezzo verso il maschio che non è degno di vederla nuda e neppure in lingerie o abiti fetish. In questo gioco la donna porta molto spesso vestiti comunissimi, quelli con cui sta in casa, per es. una tuta o pantalonacci da lavori casalinghi e maglietta o camicione largo e poco sexy. Oppure abiti eleganti ma solo perchè lei si trova in un posto raffinato e non certo per fare piacere a lui.
Infatti chi è questo uomo per obbligarla a rendersi bella ed interessante?? Non è né un amante, né un marito, né un amico caro. E’ solo un oggetto ridicolo da deridere.
Cosa c’è di più ridicolo di un uomo costretto a spogliarsi, magari con accompagnamento di musica, facendogli fare un ridicolo spogliarello?
E quando è nudo ancora deriderlo perché ha il cazzo moscio, piccolo, inutile oppure perché è in tiro ma inutilmente perché non potrà soddisfare alcuna voglia. Non degno di poter avere una donna, neppure una mano che compassionevole lo possa masturbare dando un po’ di pace ai sensi eccitati.
Resterà con la sua voglia.
Uomo insulso, inutile, ridicolo. Uomo nudo come un verme (“verme” – parola usata ed abusata da tante Mistress e soprattutto dalle prodomme) e che mostra tutta la sua vulnerabilità. Nessun schermo fatto di vestiti lo protegge, mentre la Mistress non si degna neppure di far vedere un po’ del suo corpo che resta protetto dai suoi comuni vestiti.
In alcuni e non frequenti casi la donna si comporta seguendo altri schemi, ma che lasciano intatta la sostanza. Come faceva l’uomo un tempo, la donna allunga le mani. Tocca, palpa, armeggia con l’arnese dell’uomo e lo fa non per accontentare lui, ma solo per poter ridere con le amiche dei suoi gemiti, dei versi emessi nel momento del piacere, spesso negato all’ultimo istante. E se non è negato è per ridere degli spruzzi, per ridere dell’afflosciarsi rapido di quell’arnese prima così baldanzoso.
Con il CFNM si ha una rottura degli abituali schemi comportamentali. Negli altri rapporti uno dei 2 partner si spoglia e questo induce anche l’altro a fare la stessa cosa. L’eccitazione si trasmette – se c’è feeling tra i partner – da uno all’altro. Qui invece questo meccanismo si interromper per la assoluta indifferenza della donna che della nudità dell’uomo non se ne fa nulla.
Qui il senso di indifferenza mostrato dalla donna va ad alimentare l’ umiliazione e dunque la sottomissione dell’uomo.
La situazione CFNM è di solito riferita alla compresenza di più donne. E’ ben risaputo come un po’ di donne messe assieme diventino particolarmente forti, volgari, spregiudicate, arroganti.
Due, tre o quattro amiche affiatate e messe insieme diventano uno schiacciasassi per il povero zimbello cui nulla sarà risparmiato in termini di volgari insulti, di allusioni alla sua incapacità sessuale, alla sua bruttezza, alla sua goffaggine.
Il tè delle cinque oppure una cena oppure un dopocena sono le occasioni migliori in cui inserire un CFNM allargato a più amiche. Il tapino costretto a servire le Regine intente a parlare dei loro amanti, di come fanno sesso con loro e che si rivolgono a lui solo per dargli qualche ordine o per deriderlo.

Buon divertimento.

AVVISO

I commenti sono chiusi, ma chiunque ha critiche, osservazioni, suggerimenti, ipotesi di integrazioni, vedute diverse su quando da me scritto nell’articolo, può scrivere alla mia casella di posta fulvio@gabbia.com
Ciò mi sarà gradito e la risposta è certa.
Questa collaborazione potrà migliorare o arricchire l’articolo a beneficio di tutti gli utenti.

This entry was posted in BDSM Anteprima and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

8 + dieci =

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>