Accorgimenti tecnici per lo spanking nel Femdom

La tradizione vuole che per lo spanking manuale e anche lo spanking con uso di strumenti domestici come cucchiaio, mestolo, righello ecc la persona non sia legata.
E’ una punizione in un certo senso casalinga che trae origine proprio da ciò che nel passato avveniva per davvero e senza che questa usanza sollevasse scalpore, scandalo, indignazione.
O tempora o mores diceva Cicerone alludendo al fatto che ogni epoca ha le sue usanze.

Sulla naturalità della sculacciata anche con strumenti non del tutto casalinghi c’è un video che io trovo stupendo. Ironico al massimo. Una presa in giro direi della solennità e gravità delle punizioni corporali.
Merita un piccolo post tra qualche giorno

Ma non solo Cicerone diceva o tempora o mores ma lo dico anch’io. Oggi è più che giusto che questa materia delle punizioni sia esclusivamente dentro quella importantissima sfera che è la sfera del gioco sessuale.

Tenere ferma una donna è di solito (ma non sempre) impresa più facile che non tenere da parte di una donna ferma un uomo.
E allora ?
E allora ci sono alcuni accorgimenti se per caso il colpevole da punire per le sue colpe o solo per il diletto della Padrona, cerca di muoversi e sottrarsi ai colpi.

Più che tante descrizioni valgono le foto.
Dalla 01 alla 06 seduta sulla schiena. Certo un uomo robusto potrebbe ugualmente creare problemi.
E allora le foto dalla 07 alla 010 mostrano un rimedio semplice e assolutamente infallibile.
Una volta preso per … lì, l’uomo è ingabbiato e da li non scappa.
La 11 e 12 mostrano ancora un metodo efficace dove la donna esercita anche un potere di forte dominazione perchè in piedi.
La 13 e 14 non saprei come classificarle. Divertenti.
Mentre la 15 e 16 mostrano la posizione classica che tutti conoscono con una gamba che tiene fermo il corpo.
A dire il vero è posizione più usata nello spanking u/d perchè in ogni caso si tratta di esercitare una certa forza e quindi è modo adatto per evitare quell’ agitare della gambe della donna che cosi tanto da fastidio a chi sta facendo con scrupolo il suo lavoro.

Foto n. 001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto n. 002

Foto n. 003

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto n. 004

 

Foto n. 005

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto n. 006

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto n. 007

Foto n. 008

 

Foto n. 009

 

Foto n. 010

 

Foto n. 011

 

Foto n. 012

 

Foto n. 013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto n. 014

 

Foto n. 015

 

Foto n. 016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This entry was posted in SPANKING. Bookmark the permalink.

3 Responses to Accorgimenti tecnici per lo spanking nel Femdom

  1. MASTER GIO' says:

    Un saluto a tutti gli utenti e le utenti di questo sito.
    Lo spanking è un’arte antichissima e diffusissima in ogni longitudine e latitudine del globo terrestre.Come sostiene Berrymore tenere fermo un uomo da parte di una donna molte volte non risulta facile.La presa dell’apparato genitale è molto efficace,utile ed è realizzabile con pochi movimenti.si può attuare una punizione ulteriore nel caso l’uomo inizi a muoversi e non rimanere fermo, un leggero spanking sui genitali in modo da far capire immediatamente che non gli conviene muoversi. Tutte le altre soluzioni sono illustrate egregiamente da Berrymore.
    Un saluto
    dal Vostro
    MASTER GIO’

  2. Samantha says:

    All’ultima frase che recita “….quell’ agitare della gambe della donna che cosi tanto da fastidio a chi sta facendo con scrupolo il suo lavoro.” presumo che la parola donna intenda l’eventuale schiava che sta subendo lo spanking, non certo la sculacciatrice”
    Buon 2015
    Samantha

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

3 × 3 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>