Improvvisamente lo strapon

Scrivere sul blog di gabbia è per me un grande onore e non so se sarò capace di scrivere altrettanto bene come fanno gli altri che hanno creato un archivio immenso di notizie, curiosità, informazioni e mettendo anche tante foto che sono sempre motivo di interesse. Ho contato che su questo blog ci sono oltre 500 interventi e ora si aggiungerà anche qualche mio che toccherà i temi a me cari cioè lo strapon, il facesitting, il pissing e quant’altro nel campo del

Femdom; quello che farò è soprattutto dire le mie impressioni e raccontare le mie esperienze che sono poche ma che ho vissuto sempre molto intensamente.
Oggi voglio condividere con voi la mia passione per lo strapon e sono arrivato ad amare questo aggeggio per una via strana che tanti non hanno il coraggio di confessare cioè per un interesse che ho sempre avuto verso i transessuali che rappresentano per me la massima espressione del sesso completo cioè fatto con un uomo che è anche donna; è forse questo che attira tanti uomini verso i transessuali e il mio grande cruccio è che queste meravigliose creature sono quasi sempre persone che finiscono per entrare nei giri della prostituzione.
Un cazzo su corpo e testa di donna ed è questo che mi ha sempre attratto, eccitato, conquistato ponendomi spesso la domanda cui mai ho trovato risposta di come avrei potuto realizzare questo sogno di vivere e fare sesso con una di queste creature; e io penso che qui sia l’origine della mia passione per lo strapon cioè di una donna con il cazzo.
In questi anni ho comperato alcuni strapon di vario genere che ho regalato alle persone con cui ho avuto delle storie di sesso e non tutte hanno gradito il regalo cioè non hanno ritenuto di usarlo su di me che mi proponevo come “utilizzatore finale” di quell’oggetto, però molte hanno gradito e per me è sempre sublime vedermi davanti una donna con il suo cazzo anche se so che è finto e iniziare a prenderlo in bocca come se io fossi una donna da usare per il piacere dell’altra/o.
Chiedo sempre di indossare lo strapon senza il mio aiuto e possibilmente lontano dai miei occhi perchè ciò che trovo molto eccitante è trovarmi improvvisamente di fronte allo spettacolo di lei che tiene in mano il suo svettante attributo maschile; questo è il momento di maggior tensione per me e che desidero anche di più che il farmi penetrare.
La penetrazione è scontata, è un fatto fisico, una eccitazione meccanica che parte da lontano cioè dall’idea e visualizzazione nella mia testa della creatura che sta per venirmi davanti, di come impugnerà il cazzo e di quanto si mostrerà di essere fiera della sua erezione e di esibire il suo attributo sotto il naso, davanti alla mia bocca aperta in segno di completa soggezione.
Chiudo questo mio primo intervento con il dire che uno dei più eccitanti momenti l’ho provato quando mi sono incontrato in pieno centro con una mia amica che sapeva bene della mia passione per lo strapon e lei mi si è appoggiata contro e attraverso il suo giaccone che lei ha leggermente aperto, mi ha fatto sentire che sotto il vestito aveva già indossato la mutandina con il cazzo che dopo poco avrei dovuto prendere in tutti i modi.

Padrona molto mascolina

Improvvisamente sotto la gonna .... uno strapon. Per me questo è il massimo !!

Quale dei 2 è quello vero?. Bellissima incertezza piena di fascino.

This entry was posted in FEMDOM and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

104 Responses to Improvvisamente lo strapon

  1. sslave says:

    desidero moltissimo provare un strapon da una lei e un mio sogno ma un sogno che non svanisce mai ciao ciao

  2. anonimus says:

    lo strapon all’improvviso ancora me lo ricordo !

    anni fa per lavoro conobbi una segretaria sulla trentina, capello corto nero corvino, bel viso sempre ben truccato, tra i vari colloqui di lavoro ovviamente si divagava anche su altri argomenti; un giorno per scherzo scommisi il “culo” e ahimè persi la scommessa.

    lì per lì la cosa la vidi come semplice battuta “mi gioco il culo vergine” ma lei quando ci si incontrava ridendo tornava sempre sull’argomento; una sera mi invitò a cena e pensai subito che la tizia forse forse sarebbe finita nel mio letto molto volentieri, optai per un ristorantino romantico sul lago.

    lei venne alla cena vestita da uomo, abito con camicia e cravatta, non diedi molto peso alla cosa, il suo fisico esile ben figurava con qualsiasi abito e il suo meraviglioso viso messo in risalto da un make up perfetto risaltava ancor di più su un abbigliamento che non dava adito a fantasie .

    dopocena facemmo quattro passi su un sentiero adiacente al lago, ci fermammo su un balconcino panoramico, lei venne dietro di me e si appoggiò alla mia schiena, io senti uno stana cosa appoggiarsi alle mie chiappe, per un paio di minuti lei strusciò il fallo tra la riga delle natiche, poi lo estrasse e me lo fece vedere dicendomi ” ti piace sono ben dotata? ” rimasi sbigottito ma allo stesso tempo eccitatissimo!
    mi fece inginocchiare dicendo “avanti un pompino lo lubrificherà a dovere” dopo molti minuti di pompa mi fece alzare e appoggiare alla ringhiera voltandogli le spalle, mi calo i calzoni ed entrò nel mio culo senza esitare ! mi fece gridare dal male! al mio strillo lei con una mano agguantò il mio pene scappellandolo cosi tanto da farmi sentire ancora del dolore e impedendomi cosi di andare avanti! se tornavo indietro entrava il fallo se andavo avanti la scappellatura diventava troppo dolorosa ! capì subito di essere sottomesso al suo potere.

    lei incominciò un lenta e lunga inculata, senza farmi muovere spingeva dentro tutto lo strapon per poi estrarlo fino alla cappella per poi rispingere dentro tutta l’asta, continuò a fino a farmi venire! un vero mix di dolore e piacere, continuo per ancora una decina di colpi dopo la completa fuoriuscita del mio sperma, poi mi diede ancora un ultimo colpo, secco, molto più forte e doloroso degli altri allorchè mi cedettero le gambe e mi accasciai sulla ringhiera, lei mollo il mio pene scappellatissimo e uscì dal mio ano, si rimise lo strapon dentro i pantaloni dicendomi:
    “quando vuoi scommettiamo ancora ma non credere che io faccia del sesso con te”

    in effetti ne quella sera ne mai tra di noi accadde altro, nemmeno un timido bacio o una qualsivolgia tenerezza!

    ora pagherei per farmi rinculare da lei !
    anonimo

  3. sexsm says:

    anche a me piace enormemente l’idea di essere posseduto da un donna con lo strap-on. ma la visione che mi estasia e mi eccita è essere preso in posizione supina in modo che possa vedere bene l’oscillare dei seni mentre affonda i suoi colpi nel mio corpo e l’espressione del volto della donna che deve piano piano trasfigurarsi in un ondata di piacere convulso
    putroppo non ho mai avuto il coraggio di regalarne uno

  4. stefano says:

    Allora io ho avuto una amante che con il tempo ha cominciato ad adoprare questo attrezzo sempre con maggiore vigoria. Secondo me la natura non ha caso ha dato il pene agli uomini… che hanno la testa da uomini. Se si da questo attrezzo ad una donna e la possibiltà di agire… a me è capitato che pur provando grandissimo AMORE, questa donna (più grande di me di 10 anni)… mano a mano non si faceva più scopare e scopava lei me. e sempre più vigorosamente… in rpatica mi ha massacrato l’ano per mesi… credo che sia molto più eccitante come gioco occasionale!

    • signorcarmody says:

      Succede ancha a me la stessa cosa. La mia compagna ha 15 anni più di me e mi chiedo se questo non abbia influiti sul tipo di relazione tra noi. La trasgressione e la ricerca dell’inusuale è partita con la nostra relazione. Macchiati dal “peccato”della differenza di età, tanto valeva esplorare senza pudore ogni aspetto della sessualità. Lo strapon arrivò quasi subito. Solo che all’inizio faceva parte di una sofisticata liturgia sessuale, e arrivava al culmine di un gioco che mi trovava eccitatissimo e predisposto a essere montato. Ultimamente trovo che la mia compagna desideri incularmi senza che io la scopi. Il gioco della sveltina, tipica esigenza maschile, è diventata una sua esigenza quotidiana, come se l’ indossare il cazzo la abbia fatta diventare diventare più maschio indipendentemente dal cervello. Ne è conseguito una distruzione del mio ano non più preparato con calma e pazienza. Sono contento che questo sia capitato ad altri. Forse è la naturale evoluzione di questo gioco che coinvolge più le donne che gli uomini.

  5. askenor says:

    anchio la penso come Stefano, come gioco occasionale è eccitantissimo se diventa routin diventa solo un massacro all’ano.
    io l’ho provato con due donne differenti ; con la prima sarà stata la sorpresa, la preparazione, mi aveva fatto la ceretta mi aveva truccato e vestito da donna, quando è entrata mi ha fatto male ma ero cosi eccitato che dopo pochi lenti e sensuali colpi sono venuto senza che lei mi toccasse il pene, una sborrata indimenticabile.
    con la seconda è stato differente una scommessa, ho perso lei ha fatto l’acquisto e lo ha indossato, ero eccitato, mi ha penetrato ci è voluto un bel pò per farmi venire nonostante mentre mi inculava mi segava per bene, ma la cosa a lei è molto piaciuta! e come la donna di stefano ogni tanto voleva solo scoparmi ovviamente con sempre più vigore e per piu tempo. un autentico massacro anale.

  6. Jack says:

    Mi piacerebbe molto anche a me, provare una donna con lo strap on…
    Le signore e le signorine interessate, mi contattino…

  7. Jack says:

    Se fatto bene, non è affatto un massacro come dici… Anzi può essere molto piacevole…

    • stefano says:

      Jack non ho detto che non sia piacevole; ho detto che è piacevole come “variazione” ma come routine non è un gioco che la donna con cui praticavo io capisse del tuttto.
      Evidentemente questa “variante” le aveva scatenato desideri repressi e si era lasciata prendere la mano, e la cosa assumeva contorni di resistenza e di escluisività un pò spiacevole. intendiamoci non stiamo parlando di una situazione di sottomissione; o almeno anche in q uella comuque immagino che ci si aun limite. Però si parte dal coso che entra dentro e si arriva presto a 30 minuti di cavalcata di lei… (la mia donna ci aveva l’obiettivo di farsi due cavalcate di 45 minuti con l’intervallo tipo partita di calcio…..) . Alla fine poi io capisco che per lei sia anche eccitante – visto che si è calata nel gioco – e poi da situazione dominante ricerchi quel che per lei è piacere; però… viene un pò a “male” e un pò a “noia”.

  8. Francesco di Milano says:

    Io ho praticato molto lo strapon con la mia ex…se fatto bene e con le attrezzature giuste ( ci sono strapon doppi con un pene che entra anche nella vagina) la cosa fa godere tantissimo sia l’uomo sia la donna! Mi piacerebbe tanto continuare…ma è difficile trovare ragazze a cui piaccia tale pratica…

  9. Enoc says:

    Il mio ruolo è quello dello schiavo, sono un po’ masochista…
    Sono rimasto enormemente colpito dalla signora di Anonimus, per la sua passionalità profonda…
    Un vero mix di piacere e dolore, ma che meraviglia… E che eccitazione…
    Ma che signora stupenda…
    Mi piacerebbe conoscerne qualcuna così appassionata, e scomettere con lei nel tentativo di perdere, naturmalmente scommetto sempre il mio culo…
    Che affiderei molto volentieri nelle mani di una sognora così meravigliosa…
    E devo dire così abile, così esperta nella tecnica…
    Veramente ottima… Faccio i miei complimenti a questa signora e a tutte le signore così appassionate, le ritengo delle vere artiste del sm…

    Un bacio a tutte…
    Vi aspetto…

  10. remissivo says:

    Perbacco, si parla di strapon e neanche un commento da parte di una donna!

  11. Anonimo says:

    Belle storie…che dire….mi è sempre piaciuta l’idea di soddisfare una donna…..essere posseduto…..

  12. little male slave says:

    Leggendo questo … una gran voglia di farmi cavalcare da una Lei.
    Forse ci proverei con la mia fidanzata ….

  13. massimo says:

    Secondo me non scrive nessuna donna perche’ la storiella \bufala\ dello strapon e’ una trovata per aumentare il mondo gay.
    Nel mondo ci sono un sacco di uomini che per motivi psicologici evitano la normalita’. Questo perche’ i media, il commercio, il sistema di vita ha \femminilizzato\ l’uomo e \mascolinizzato\ la donna.
    Ma in realta’ l’uomo a da esse omo e la donna femmina.
    Con cio’ non ho nulla a che dire per chi e’ gay, anzi li ammiro notevolmente perche’ hanno veramente appreso cio’ che psicologiamente e radicalmente intendono essere.
    Chi critico invece sono le vie di mezzo, coloro che si nascondo in un corpo di uomo ma si sentono donne e si vergognano di ammetterlo.
    UNA VITA intera di ambiguita’ REPRESSA.
    Questa vita genera \ominidi\ che io chiamo \checche isteriche\, cioe’ coloro che litigano spesso con la moglie, sono sempre prevenuti, litigano per cose sciocche come un parcheggio ecc…
    Ammiro invece l’uomo vero che e’ sicuro di se stesso, ma ammiro anche (non condivido pero’, ma rispetto) chi e’ gay, perche’ anch’esso E’ SICURO DI SE STESSO.
    Invece questa folta folla di repressi mi ha veramente stufato.
    Basta usare la donna come scudo a cio’ che sei veramente. Se avete sbagliato e vi siete sposati e magari (un po’ di vergogna per loro no?) avete figli, datemi retta.
    Divorziate e CAMBIATE in cio’ che siete veramente.
    Farete del bene a voi, alla vostra famiglia, e …a qualcun’altro.
    max

    • frank says:

      mio dio quante banalità, ma di quelle prive di fondamento dove è tutto bianco o nero e il resto non esiste.All’uomo che è uomo e la donna che è donna si aggiunge il gay ma solo quello che, peró ,resta “uomo”. Per giunta ci sono pratiche sessuali da “uomo” e quelle da gay o da donna, anche se fatte in una normale coppia etero. Giusto per non passare per intollerante o peggio. Penso che siano questi i veri repressi e,in definitiva,ipocriti.

    • serena says:

      Senti tu hai espresso il tuo parere e hai fatto bene, ma i permetto di dirti, che non è così che stanno le cose… Io sono una donna e pratico tranquillamente lo strapon con il mio compagno, che non è assolutamente gay, te lo garantisco. Al di là delle implicazioni psicologiche il piacere dell’uomo, di qualunque uomo è giustificato dal fatto che voi nell’ano avete la prostata. Lo strapon stimola direttamente il puntoG maschile , quindiè scontato che un uomo, anche un vera uomo, goda intensamente se viene stimolato adeguatamente lì. Se tu sei uomo sei libero di godere con qualunque parte del tuo corpo….il gay è tale perchè desidera che il piacere gli provenga da uno del suo stesso sesso, tutto qui. Finchè godi con una donna, in qualunque modo avvenga, non sei omosessuale.
      SERENA di Firenze

  14. merce di scambio says:

    merce di scambio
    una mia ex anni fa dopo alcuni miei tentativi di penetrarla analmente mi disse:
    se proprio lo vuoi brutto porco maschilista tu ti devi concedere !
    cosa volete che abbia fatto ? dirle di no mi sarebbe sembrato dar ragione ai suoi concetti di sodomia maschilista (lei femminsta convinta).
    così accettati e ci giocammo per scherzo ai dadi chi per primo nel weekend avrebbe dovuto concedersi al patner.
    vinsi io, e pensai di non lasciarmi sfuggire l’occasione anche se la cosa su ordinazione non mi sembrava affatto romantica e particolarmente eccitante.
    il sabato sera al rientro dalla consueta passeggiata sui navigli facemmo l’amore, dopo averla portata all’orgasmo la presi anche li con molta dolcezza, ebbi un orgasmo furibondo ancora lo ricordo, il suo culo strettissimo mi portò al settimo cielo! lei non mi disse nulla subi con poca partecipazione tanto per……..
    la sera dopo al rientro dal lago mi feci la doccia per primo e la aspettai a letto curioso di cosa mi avrebbe fatto e se lo avrebbe fatto; in effetti non avevamo mai parlato di strapon e io mi aspettavo visto il suo carattere che mi infilasse una o due dita nel mio sedere tanto per farmi dispetto non perche la cosa potesse interessarle.
    invece la cara ragazza dopola doccia si presentò a letto indossando solo un reggiseno e uno strapon non proprio di piccole dimensioni, io restai a bocca aperta accennai un “accidenti quant’è grosso” le uniche parole lapidarie che mi disse furono “neanche il tuo e piccolo come cazzo” incominciammo a baciarci e fare i soliti preliminari, lei era stranamente molto piu infoiata del solito, fino a che lei mi alzo le gambe ed entrò di botto ! senti un male cane, lei vide la mia espressione e senti i miei gemiti di dolore ma come se nulla fosse incomincio a sfregare il clitoride contro la cintura dello strap on, non mi stantuffava ma comunque mi faceva male, lei continuò per molti minuti fino a raggiungere l’orgasmo clitorideo, poi incominciò a stantuffarmi il culo e segarmi, dopo alcuni minuti nel pieno del dolore mi fece finalmente sborrare , raccolse lo sperma me lo spalmo sull’ano dolorante e ricomincio a masturbarsi sfregando il clitoride sul fondo dello strap inserito nuovamente nel mio ano.
    io dal dolore persi l’erezione e quando lei venne finalmente il gioco si fermò, ero spossato sul letto col culo a pezzi quando dopo una mezzoretta lei mi riprese e si rimasturbò nuovamente per altre due volte consecutavamente, poi incomincio a segarmi il pene molle sempre rimanendo dentro di me, non so quanto durò, credo un’infinita ma ad un certo punto sentii piecevoli i suoi colpi e mi accorsi che mi stava solo inculando senza tenermi l’uccello mentre fiotti della mia sborra colavano dal mio cazzo
    stremato mi lascai andare sul letto!
    ricordo ancora che ci misi una quindicina di giorni per non sentir piu dolori al culo !

  15. manuel says:

    Eh miei cari, il piacere di essere inculati è soave, io amo le donne e ne ho pure sodomizzate alcune con dei fondoschiena meravigliosi, ma un bel trans di quelli belli sul serio che ti sfonda senza pietà godendo come un maiale, mentre tu urli come un bambino dal dolore, è un piacere fantastico. Ho avuto in passato diversi rapporti del genere, a pagamentoe con trans bellissimi, e così ascoltando le conversazioni tra loro, ho scoperto che molti trans brasiliani sono dei veri sadici. Diverse volte lo ho sentiti ridere come matti per avere sfondato qualche ragazzo che si era messo a piangere e urlare. Cosi ho visto che effettivamente se ti raccomandi di fare piano, gli dici che è la prima volta e ti fai vedere timoroso, allora godono come matti a farti la festa senza pietà. Mi sono accorto che si mettevano poco lubrificante apposta per farti piu male e che se vedono che stai soffrendo come un cane si infoiano moltissimo e ci danno dentro ancora di più e ridono. Naturalmente per un masochista come me è il massimo, quindi come ho capito questa cosa ho cominciato sempre a battere le ciglia e fare il verginello, e ha funzionato. L’ultima volta che ho avuto un avventura del genere però ero un po ubriaco e non mi ero reso conto che il trans fosse dotato come un vero elefante, e il caso ha voluto che fosse anche uno particolarmente sadico: l’unico lubrificante fu quello del preservativo, mi bloccò contro le spalliere dei sedili anteriori, facendomi passare con il busto tra i poggiatesta e con la faccia contro il fondo del sedile posteriore (era una sw enorme) totalmente bloccato. Appoggiò la enorme cappella e… bum un colpo di reni fortissimo e dentro tutto fino in fondo, a freddo! Voi non avete la minima idea del dolore: lo strappo muscolare all’ano fu il dolore più forte che abbia mai provato in vita mia, non mi usci neppure un filo d’aria dalla bocca per un paio di minuti, ero totalmente paralizzato dal dolore, con la bocca spalancata in un urlo silenzioso, mentre lui pompava come un pazzo. Mi mancarono totalmente le forze, dolore terrificante a parte fu una sensazione stranissima, come di impotenza: ero bloccato, non mi sentivo piu le braccia, mi mancava il fiato e non riuscivo né a urlare né a parlare! Vi ha mai preso un crampo ad un polpaccio per un calcio altrui a gamba tesa mentre giocate a calcetto? Di quelli che vorreste morire, vi scendono le lacrime e vedete la madonna? Beh, immaginatevelo all’ano. E immaginatevi che questo duri almeno mezz’oretta senza sosta ne pietà mentre il vostro aguzzino insiste . Mai sofferto tanto in vita mia. La cosa più umiliante (amo l’umiliazione e la sottomissione sessuale, ve l’ho gia detto?) fu che quando riuscii a cominciare a urlare dal dolore le mia urla furono cosi forti che dopo un pò si fermò e mi disse che se non abbassavo la voce qualcuno avrebbe chiamato la polizia, poi rincominciò senza pietà. Ma cercando di soffocare le mie urla non ci riuscivo, e le mie grida che tentavo di soffocare diventarono femminili, la mia voce profonda diventava una via di mezzo tra quella di una donna inculata in un film porno americano e quella di un cagnolino preso a bastonate, praticamente guaivo con la voce di una donna e a sentirla mi sentivo veramente umiliato, al ricordo di quei miei gemiti mi vennero i brividi per mesi. L’erezione me la sono scordata, ma al ricordo di quella sera mi sono masturbato per anni. Un altra esperienza fu con l’unico trans che riuscii a reperire quella sera, non mi sembrava granchè ma ero arrapato e me lo portai a casa. Avevo ragione, quando si spoglio era tutto un bluff: non aveva niente di femminile ed ero molto deluso. Aveva un fisico perfetto, bellissimo, ma da uomo di 25 anni, di colore, scolpito direi, davvero molto bello se io fossi stato gay, ma non lo sono. Lui si accorse della mia delusione e si diede da fare e io a quel punto mi lasciai andare e pensai “pazienza”, mi pareva brutto a quel punto cacciarlo. Fece tutto lui. Beh, io non avevo la minima idea che mi sarebbe piaciuto così, non con un uomo! Mi ha scopato per ore in tutte le posizioni del kamasutra, roba che neanche conoscevo, facendomi volteggiare in tutti i modi (e io sono un gigante da 100kg!) come una libellula. Ho scoperto posizioni che ho poi rifatto io con le donne, con grande soddisfazione. Mi ha fatto sentire una donna, oltre che scoparmi gli ho dovuto fare tutto quello che fa una donna, leccargli l’ano, succhiargli le palle e il cazzo, tutto. Non sono venuto, non volevo venire perchè finchè sei in tiro apprezzi fino in fondo, sei molto più maiale e pronto a tutto (in fondo l’orgasmo è la parola fine) ma ho goduto come un maiale per l’umiliazione e il giorno successivo avevo paura che guardandomi in faccia si capisse qualcosa.
    Insomma molto meglio roba vera che uno strap-on, che comunque ho provato con le mie fidanzate ma con poco successo, solo una si è divertita ma preferiva usare la mano, tutta. Ma oramai ho smesso con questi giochetti, sono diventato grande e faccio una vita pallosa, ma a 50 anni con la panza mi sentirei ridicolo: era bello quando ero bello, magro, biondino e con gli occhioni azzurri e vedevi che gli piacevi, che non eri solo un cliente ma che ti scopavano di gusto. E grazie a dio non mi sono preso neanche una malattia, se ripenso ai rischi che ho corso mi vengono i brividi!

    • frank says:

      lo strapon mi eccita ma solo perchè c’è dietro una donna e della “carne”,anche trans, faccio volentieri a meno. Non sarà per tutti, ma per me è così!

  16. ros says:

    Ho trovato interessante le letture dei racconti. Personalmente preferisco giocare con una coppia. Trovo eccitante essere inculato dalla lei mentre spompino il lui. Ho notato in questo gioco che tutti raggiungono l’orgasmo e anche velocemente. Per la lei, vedere il suo sottomesso che sta sodomizzando prendere in bocca il cazzo del suo uomo, è il massimo del piacere fisico e mentale. Finora sono le uniche esperienze realizzate che mi hanno procurato piaceri. L’idea di una compagna che oltre che essere inculata inculi a sua volta, potrebbe essere interessante…

  17. ros says:

    Ho letto delle lamentele di alcuni di voi per aver avuto devastato l’ano dalle proprie compagne a seguito del nuovo ruolo assunto dalla lei all’interno della coppia. In effetti delle differenze sostanziali esistono tra uomo e donna con fallo finto. Raggiunto l’orgasmo l’uomo si ferma e spesso dura pochi minuti il tutto. Per la donna il contesto è un pò diverso…. Credo che un modo per non aver sezioni di penetrazioni molto lunghe ed estenuanti da massacro ano sia quello di aver un doppio fallo vaginale ed anale. In questo modo entrambi provono le stesse emozioni in tempi accettabili senza avere l’ano dolorante per giorni.

  18. alfredo says:

    Al contrario di quello che molti pensano lo srtap on che fa godere è quello piccolo.
    con la mia donna ne abbiamo provaro uno doppio e vibrante con un cazzo corto e mdio per lei e medio di lunghezza e spttile per me: è stao un delirio – mai doduro tanto. Dopo ho imparato anche ad usarlo nel suo culo e lo uso quando la scopo: impazzisce e lei lo usa su di me quando la scopo: impazzisco. è il più bel gioco sessuale per coppie insieme alle palline vibranti, lei le usa da anni e la aiutano ad avere orgasmi anche quando la scopo.
    adesso vorrei provare con un ragazzo vero, ma lei è restia; forse perchè sa che se lo scoperebbe per bene?
    La verità è che l’urgamo prostatico è diverso da quello del glande, ma non meno magnifico.

  19. Io sono un cuckold con tendenza alla sottomissione. Devo dire che, da qualche tempo, mia moglie ha scoperto lo strap-on doppio. Quello cioè con anche un fallo vaginae per lei. E si diverte e si eccita moltissimo a prendermi. Io ho una eccitazione di riflesso. Il massimo è quando lei mi masturba, mentre mi prende. Allora vengo immediatamente. Certo che, almeno nel nostro caso, la situazione ideale è quella di essere preso dal suo amante. Lo strap-on è un pò un rimedio in attesa di trovare il soggetto ideale.

  20. soloperlagattina says:

    Caro Massimo, dalle tue parole trapela la paura di saper affrontare con serenità e piacere uno dei giochi più intimi che si possa sviluppare in una coppia. Usare lo strap on con il proprio partner non significa necessariamente trasformarlo in una \checca\ come dici te. la complicità in una coppia è la trasgressione più alta che si possa raggiungere, senza necessariamente catalogare o schematizzare il gioco che si sta delineando. Credo che ogni forma di rapporto debba essere rispettato senza sentenziare su cosa gli altri debbano o non debbano fare, dato che alla base della vita c’è il rispetto della persona.
    Vivi felice senza giudicare.

  21. sergio says:

    ciao a tutti la mia amante fa solo quello praticamente si mette lo strap on con fallo vaginale e un po di olio sul mio culo e via finchè lei non viene per almeno 2 volte questa è la prassi dei nostri incontri praticamente io non la posseggo più da quando è entrato nel nosto rapporto lo strap. la prima volta per gioco lei mi disse che le sarebbe piaciuto rompere il mio culo io ridendo dissi ok ….la mia condanna anche perchè la prima fu veramente dolorosa a tal punto che quando si sfilò sullo strap cera del sangue proprio una bella idea ho avuto:::::

  22. servo neofita says:

    buonasera a tutti mi chiamo marco ho 31 anni sono un ragazzo disabile da sempre sogno di appartenere a una DEA dominante ancor meglio se da fuori figurassimo come una coppia normale come se ne vedono tante ma una volta entrati sull’uscio di casa io con un solo gesto o sguardo mi faccia capire chi comanda e io senza fiatare mi inginocchiassi e le rendessi omaggio come si conviene a una regina per poi essere a sua completa disposizione mi piacerebbe tanto trovare un’appassionata del genere per essere la SUA donna spero non rimanga solo un sogno saluto tutta la room a presto amici da tanto vi leggo ora ho trovato il coraggio di scrivere

  23. scieggi says:

    Se vuoi scrivimi sono disposto ad avere rapporti cosi

  24. Enoc says:

    Io credo che sia giusto vivere il sesso e il sadomaso come meglio vogliamo e come meglio riusciamo a godere… Quelle che per gli altri sono perversioni sessuali, o cose sporche e reprorevoli, o che fanno senso, per altri sono cose nobilissime, pulitissime e lodevoli, che fanno molto piacere…
    Non bisogna giudicare i gusti degli altri o delle altre, e bisogna rispettare i gusti di tutti…
    Io ho cercato di sperimentare un po’ di tutto sia nel sesso che nel sadomaso e vi assicuro che si gode tantissimo sia facendo un fellazio con ingoio e sia facendosi sodomizzare sia da uomini che da donne, e sia praticando altre cose… Però si può rimanere uomini senza nulla perdere… Anzi io credo che sfogare i propri desideri senza reprimerli o le proprie fantasie, sia la cosa migliore da fare, perchè se le reprimi esse si ripresentano in altro modo e possono anche nuocerti alla tua salute psicofisica.
    Quindi ben venga la sperimentazione di ogni tecnica sia sessuale che sm.
    E poi io credo che un uomo (o una donna), deve provare di tutto, speriementare di tutto nella sua vita… Anche per sapere cosa ci piace, e cosa non ci piace…
    La vera ipocrisia, è quella di chi giudica come \perversi\, i gusti degli altri.
    Come chi crede, che un omosessuale, sia meno uomo di un altro, così detto \normale\ o chi crede che una prostituta sia meno donna di un’altra, solo perchè si prostituisce… Nel 1968 è avvenuta la rivoluzione sessuale…
    Ma sembra che oggi ci voglia una nuova rivoluzione sessuale, perchè quella che c’è già stata, è come se non ci fosse mai stata…
    Io sono bisessuale attivo e passivo (contemporaneamente) e lo sono da molto tempo, e me ne vanto, mi piace tantissimo farmi inculare sia da uomini che da donne, e mi piace fare del sesso orale a entrambi e non ho nessun problema a farlo(mi preoccupo solo che i miei patner sessuali siano privi di malattie infettive), anzi ritengo che sia una cosa buona liberare le proprie passioni represse in ogni modo e in ogni fantasia sessuale. Con i transessuali non ho avuto ancora l’occasione di andarci, ma se mi capita ci vado senza pensarci due volte, e mi faccio anche inculare e li sponpino. E tuttavia non mi sento affatto meno uomo di altri uomini ritenuti \normali\.

  25. federico says:

    mi piacerebbe provare una donna col il cazzo gomma mi eccita da morire

  26. Come maschio eterosessuale posso riferire della pratica del “pegging” (in cui la donna dominante penetra analmente il suo uomo sottomesso per mezzo di uno strap-on dildo).
    Il pegging è con alta probabilità tra le pratiche sadomaso più stimolanti, eccitanti e trasgressive allo stesso tempo nel gioco di ruolo dello “scambio di potere erotico” tra uomini e donne. Di questa pratica ho fatto anche breve cenno all’interno del mio saggio sul feticismo podale in chiave femdom, intitolato “Profumo di zoccoli”, nel quale ho messo in evidenza l’importanza del concetto di massima intesa empatica e apertura mentale che dovrebbe sempre esistere tra i partner che si apprestano alla violazione di questo tabù : vale a dire l’idea che un maschio possa essere penetrato (e lasciarsi penetrare consensualmente) da un soggetto femminile. Un’inversione “contro natura” dei ruoli, che poche persone di ambo i sessi riescono a concepire e che una parte ancora più minoritaria riesce, con estremo godimento reciproco, a mettere in pratica. Su questa difficoltà gravano tabù secolari di ogni genere e “sensi di colpa” che una determinata educazione e formazione culturale hanno inculcato nella nostra mente. Gli uomini e le donne che hanno avuto il coraggio ed il piacere di provare questa pratica trasgressiva, con il consenso reciproco e il rispetto dell’altra persona, hanno realizzato la vera libertà erotica e sessuale.
    Non si deve temere il giudizio sociale e culturale di una società fin troppo bigotta e repressiva, ma allo stesso tempo non ci si deve nemmeno abbandonare a modelli trasgressivi modaioli, per il solo gusto di sentirsi al passo coi tempi.
    L’erotismo e la sessualità, anche in veste sadomaso, sono una questione delicata e fortemente intima. Condividere passioni e fantasie estreme con persone che abbiamo a cuore non è un gioco banale e volgare, da inscenare all’occorrenza e per semplice sfizio trasgressivo, ma al contrario deve essere frutto di scelte consapevoli e di vera dedizione e amore verso il partner.
    Scettici e scioccati? Fatevi “peggare” almeno una volta, con tutte le premure e precauzioni del caso per chi si avvicina a questa pratica per la prima volta, e sono convinto che cambierete idea!

  27. elisa rossi says:

    Eccomi dall’altra parte della barricata, donna con la passione per lo strap on.
    Praticato fin da giovane, trovo la pratica come la più sublime e raffinata forma di sottomissione dell’ uomo alla donna.La femminilizzazione che ne consegue
    ( permanente e/o temporanea ) carica la Mistress di energia vitale.
    Non amo la volgarità fine a sé stessa ma il linguaggio forte che chiarisca i ruoli e gli intenti:molti affermano che il limite della pratica sta nella mancanza di orgasmo femminile, ma il piacere che ne segue va al di là di ogni temporanea contrazioni di muscoli vaginali.
    Ho fatto pegging quanto più possibile usando dita, lingua, dildi e veri e propri strap on dalle dimensioni più diverse, e l’ho fatto per interi fine settimana.E ogni volta che il mio compagno si apre come un fiore, e gode sotto le mie poderose cavalcate io mi sento Donna.

  28. duke says:

    cara Elisa, il tuo compagno è un uomo fortunato. Condivido la vostra passione ed amo profondamente l’dea dell’inversione dei ruoli. Ritengo una vera sublimazione dell’atto sessuale la penetrazione di una donna nel corpo di un uomo. Complimenti Donna.

  29. sexsm says:

    Elisa leggere il tuo commento mi ha fatto molto piacere
    per timore non sono mai riuscito a provare ma sarebbe stupendo donarti il mio posteriore da stantuffare.. se pensi che sia possibile scrivimi sarei disposto anche a giocare col tuo lui se fosse un TUO desiderio

  30. ViziosoSpudorato says:

    Caro sexsm è come dico sempre io da sempre: che pur di sfiorare le proprie fantasie ci sì carica di fantasie che non ci appartengono pur di vivere simili stimolazioni cui esse a loro volta come segugi eccitati ma confusi da mille indizi convulsi inafferrabili condizionando il nostro temperamento in modo permanente ad un’apertura mentale di una tale flessibilità da cambiare i nostri comportamenti senza nemmeno batter ciglio realizzando ciò che da sempre siamo nel profondo e che nemmeno avremmo potuto immaginare.

  31. Chiara says:

    Finalmente il mio Lui è capitolato, dopo due anni di seduzione e’
    caduto sabato,se non mi fossi trovata al risveglio con il mio Fallo rosa
    È Lui al mio fianco , avrei creduto di averlo sognato

  32. Giorgio says:

    Il piacere di essere posseduto da una donna con lo strap on, è tale se è la donna a desiderarlo VERAMENTE, e non per richiesta. La mia compagna qualche volta mi incula, ma è quasi più per una mia richiesta di essere posseduto che un suo vero desiderio. Il mio sogno è trovarla con lo strap on e che mi dica le parole magiche: “Togli le mutande e mettiti a pecora che ho voglia di incularti, di farti MIO!”.

  33. chiara says:

    Ciao Giorgio,hai ragione,
    se non lo amassi così intensamente, non riuscirei a pensarlo mio,
    osservo io suoi occhi scuri e cresce dentro me il desiderio di possederlo,
    di farlo partecipe di quello che provo quando è lui a possedermi, di come il piacere
    è immenso a lasciarsi trasportare, sabato è stato bellissimo, così diverso dal solito
    Lui che soffriva ,come tante volte ho sofferto io ma, provava il piacere di sentirsi
    amato .
    Parto per le vacanze con una mare di fantasie…..da condividere con lui e con il mio amico rosa

    • Giorgio says:

      Ciao Chiara,
      inutile a dirsi che è un uomo fortunato! Il dolore è quasi assente se usi un buon lubrificante… Una bella posizione è se lo fai sdraiare sul tavolo a pancia in su, tu in piedi, gli fai sollevare le gambe e lo penetri in quella posizione. Mentre lo possiedi puoi facilmente masturbarlo, vedere il suo volto, e lui può ammirare la tua soddisfazione nell’incularlo! Prova, merita! Avrà un orgasmo molto intenso, e amerà ancora di più il tuo “amichetto” rosa. ;-)
      Buona vacanza! …e esprimigli tutte le tue fantasie, e soprattutto: REALIZZALE CON LUI!!!
      Ciao
      Giorgio

  34. chiara says:

    Amici, sono tornata! le vacanze finite, buon 2013 a tutti voi miei compagni di
    fantasie,speravo di riprenderlo in vacanza ma il mio Lui, voleva solo me,
    così al ritorno gli ho teso una trappola d’amore, avevo preso da groupon, un buono
    per tre ore con massaggio in una piccola spa ,solo per noi , Lui entusiasta del regalo
    domenica siamo andati, prima scrub fatto dalle operatrici si di noi, dopo Sauna, la
    temperatura saliva e anche la mia fantasia, vasca idro, lui mi toccava e gli diventava durissimo,voleva possedermi, ecco che scatta il mio piano d’amore, tesoro andiamo
    nel bagno turco così mi prendi,vola nel bagno turco, io avevo portato il mio amico rosa con me, lo sfilo dall’asciugamano metto la cintura ed entro nel bagno turco
    non si vedeva niente essendo noi i primi, mi guarda ma non gli faccia dire nulla,
    adesso amore ti voglio io , lui… ma se vengono e ci vedono! esclama
    lo giro, lo piego sulla seduta e lo metto dentro,entra subito!! lui non si muove ed io
    godo entrando e uscendo dentro lui, fino a farlo esplodere.
    appena in tempo , ci vengono a chiamare per il massaggio, ci portano lungo un corridoio verso le cabine, loro avanti e io con mio uomo dietro che gli tengo la mano,
    gli sussurro amore mi raccomando con la ragazza Lui mi guarda con aria esterrefatta
    no cosa pensi tesoro gli rispondo non farti vedere il ……

  35. carlo says:

    Ragazzi provato con la mia amante per curiosita…..ora non se ne riesce a fare meno…possibile????????:-)

  36. carlo says:

    ne abbiamo comprato uno si internet con pompetta cio dire che dopo un po (decide lei quanto) lo strapon ha una erezione simulata che è realistica a tal punto da avere il dubbio….praticamente in 30 minuti viene due volte una in b…..altra nel c…..successivamente ci sentiamo su f.book dove lei commenta la mia prestazione pretendendo miglioramenti evolutivi !!!! ATTENZIONE STRAPO PERICOLOSO PUO CREARE DIPENDENZA!!!!

  37. marco says:

    ragazzi vi invidio molto io sto cercando una donna che lo provi su di me ma non riesco a trovarla…possibile?!?! e si che sono un ragazzo giovane e molto carino da quello che mi dicono.. sapete per caso se c’è un sito di incontri o una comunità di questa pratica dove potrei cercare??? …..a meno che qualche bella donna che legge qui non si proponga…
    buon strapon a tutti

  38. peo says:

    un saluto a tutti ragazzi. Che eccitazione leggere le vostre esperienze. Veramente belle e sexy. Cerco disperatamente una donna, un gruppo di donne, una comunità che pratica lo strap-on sono un’appassionato sognatore che spera prima o poi succederà. Chiamatemi non ve ne pentirete

  39. stefano says:

    Anche io cerco disperatamente una donna per giocare con lo strapon, lo conosco e mi piace da morire. Ho 36 anni atletico…sapete indicarmi dove cercare?
    gradite mail stefanotry@yahoo.it

  40. antonio says:

    Sono dell’Abruzzo, cerco disperatamente donna che voglia sodomizzarmi con lo strapon. Sono serissimo, pulitissimo, non fumo e non sono depilato. Antonio

  41. paolo says:

    sono di salerno..sederino bello tondo e carnoso…vergine..cerco donna che mi sottometta e mi faccia provare qst esperienza con lo strup-on

  42. roberto says:

    ciao sono un uomo di 45 anni, cerco una bella donna molto sexy, per giocare con lo strapon deve essere molto calda e dolce per poter farmi provare …… piu e calda piu riesco ad aprirmi un bacio a tutte, sono pulito e serio
    astrologxx70@gmail.com

  43. tonino says:

    Ciao a tutti/e,
    ho provato lo strap on con diverse donne e posso garantire che è una cosa fantastica.
    Peccato che da qualche tempo a questa parte non ho avuto più questo tipo di esperienze.
    Sarei felicissimo di poter incontrare nel tempo altre donne che amino lo strap on.
    Sono di Roma e se qualche donna fosse interessata alla cosa …. :-)

  44. giorgio says:

    ciao a tutti/e sono etero 45 anni, di buona presenza, molto desideroso di provare l’esperienza dello strapon con una donna; mi eccita il solo pensiero ma non riesco a trovare una Lei disponibile; esperta o non chi vuole mi contatti roma e dintorni, garantisco massima discrezione e riservatezza giorgiocassisi2@gmail.com

  45. belculetto says:

    Mia moglie miincula con il dito….mi piace e lei vorrebbe usare un cazzo. Ho deciso di comprare uno strap-on sai che belle inculate che si farà col mio bel culo

  46. Alex65 says:

    Mi piacerebbe sapere se i tanti che si sono proposti hanno trovato una lei disposta.
    Io l’ho proposto a sorpresa a mia moglie senza trovare corrispondenza, sono un quasi cinquant’enne giovanile e pulito ed educato (dicono carino), mi piacerebbe trovare una partner disposta a provarlo su di me zona Lombardia.

  47. Wow that was unusual. I just wrote an really long comment
    but after I clicked submit my comment didn’t appear.
    Grrrr… well I’m not writing all that over again. Anyways, just wanted to say grea blog!

    my web page threading courses London

  48. Hi there would you mind ltting me know which webhost you’re working with?
    I’ve loaded your blog in 3 completely different browsers
    and I must say thiis blog loads a lot quicker then most. Can you suggest
    a good internet hosting provider at a honest price? Kudos,
    I appreciate it!

    Alsoo visit my blog; free courses online

  49. Patrizio says:

    Io l’ho provato, ed è sempre stato piacevole come gioco, il fatto del cambio di ruolo è divertente e appagante per entrambi se c’è la giusta sintonia, ormai ho perso la mano, ahah è parecchio che non lo faccio più, si può dire che sono tornato illibato. Però ricordando le sensazioni che ho provato a parte il fastidio iniziale, se fatto bene piacevole per entrambi, poi ovviamente è soprattutto una questione mentale secondo me! E mi divertiva prima giocarci con la bocca e poi dietro è estremamente eccitante :)

  50. marco says:

    Ciao mi chiamo Marco ho 30 anni,sono sposato sarei interessato a partecipare insieme a mia moglie, ancora non so forse mia moglie a pratiche di sottomissione sono alle prime esperienze , sono sinceramente interessato a una dominatrice matura esperta e capace di eseguire pratiche di dominazione sono completamente a disposizione , contattatemi io sono di treviso E-mail: marco30xdomina@libero.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

tre × due =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>