Strategie Femdom

Un paio di volte sono stato preso per le palle e trascinato in giro per la casa da una mia amica Padrona cui piaceva molto questo gioco doloroso e umiliante.
Essere preso per le palle!! è come un gatto preso per la collottola che resta lì indifeso non solo per un aspetto fisico ma piuttosto psicologico (questo vale per l’uomo ma della psicologia dei gatti non so nulla .. :-) )

A pensarci bene la Padrona che afferra la virilità dello schiavo e la usa per portarlo dove vuole lei e se lui fa resistenza e non si muove, peggio per lui perchè la presa diventa dolorosissima.
E’ una storia con il finale già scritto: lui andrà dove lei lo trascina e ci andrà maturando sempre di più dentro di sé la convinzione che è lei che comanda e che lui è solo un carretto tirato con la corda e ben si sa che un carretto non ha volontà, è sempre dietro a chi decide e comanda e mai e poi mai potrà essere davanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

         

 

This entry was posted in FEMDOM. Bookmark the permalink.

23 Responses to Strategie Femdom

  1. nico says:

    complimenti a Federico per le foto pubblicate, una più bella dell’altra, non saprei quale scegliere

    • woolslave says:

      Sono tutte belle. La mia preferenza cade sulla seconda con la catena, che trasmette l’idea di una Conduzione Ferrea vs un sottomesso stabilmente passivo e menato in giro tipo il carrettino di cui si parla nell’articolo..Invece una semplice stretta con la mano, sia pur dolorosa, rende meno l’idea perché prelude al rilascio imminente.

      • Marcsla says:

        A dir la verita’ la mia padrona ha sempre utilizzato questo tipo di guinzaglio. Un ceppo che veniva fissato alle palle e dal quale pendeva un anello che poteva essere fissato ad un guinzaglio e lo usava per portarmi in giro. E’ arrivata a mettermi delle manette a polsi e caviglie, mi faceva sedere per terra e fissva le manette alle palle. Vi assicuro che l’immobilita’ era assicurata

  2. Stefano says:

    La biondina (formosa anche) che porta a spasso il nero tramite il cazzone è un grande manifesto di ribaltamento delle cose. Lo scettro non è più segno del comando quando è nelle mani della donna sagace!

    • woolslave says:

      Ribaltamento delle cose? Forse nel senso dello scambiare una foto trombereccia per una foto sm. Da quanto si vede in foto la biondina sembra più desiderosa di farsi bombare dal nero dotato (con orripilante calzino bianco alla tedesca), più che dal desiderio di dominarlo. Quella mano unghiosa che pur potrebbe far male sta semplicemente guidando il compagno verso il posto ad hoc dove fare i ricci. Altro che sm.

      • Salvo says:

        Sono Salvo, io sono d’accordo con Stefano perchè anche la foto della bionda che trascina il nero con calzino bianco è la rappresentazione di una precisa volontà della donna che comanda, che non subisce il maschio ma è lei che decide come e quando. Il passo tra la donna forte che decide e la donna padrona per me è breve

      • Bruno says:

        quoto woolslave, la bionda ha voglia di farsi trapanare, basta guardare la sua andatura oltre che l’abbigliamento, e basta guardare anche l’uccello del nero … ahahahahahah !!!

  3. alberto says:

    Per me le foto sono troppo “montate”. Per fare male occorre afferrare i testicoli.
    Per il resto concordo con la piacevole consapevolezza di essere obbligati a seguire la Signora.

  4. ivan says:

    davvero bellissime queste foto, perchè ritraggono una situazione di superiorità femminile alla quale siamo poco abituati. Queste donne esprimono volontà, forza intellettuale ( e proprio perchè la loro forza fisica è inferiore a quelli dei maschi trainati – ben dotati di muscolatura– ancor più potente) e caparbietà, tutte doti che un maschio non è abituato a riconoscere loro. Forse da qui deriva la loro espressione sorpresa….
    Ivan

  5. gaetano says:

    Le donne sono superiori a noi. Sempre!

    • woolslave says:

      Non sono d’accordo. Donne e Uomini pari sono, e spetta al soggettivo intrigo di coppia mixare il giusto equilibrio per cui raggiungere il piacere, ciascuno nella posizione Dom/sub preferita. Funziona come la presa elettrica dove funge solo il giusto mix maschio/femmina, (altrimenti serve un adattatore).
      La vedo come un tiro alla fune. Un/Una Dom s’attizza nel soggiogare un/una sub, ma se questo non oppone resistenza e obbedisce senza opporsi e senza meritare punizioni goduriose per entrambi, Il/La Dom si smoscia.

      • Andrew says:

        Nel BDSM c’e’ parita’ uomo/donna. Ma nella FEMALE SUPREMACY la DONNA e’ deificata perche’ le sue caratteristiche di CENTRO biologico e psicologica la pongono in una posizione di assoluta superiorita’. Sono sensibilita’ profondamente diverse, anche se nel Femdom “Donna su uomo” possono in parte coincidere.

  6. bonusmalus says:

    io con la mia amica mistress abbiamo sempre attaccato il guinzaglio ai testicoli ,con una bella legatura, semplice ed dfficacie, oppure abbiamo usato il solito paracadute.. e ci seguivano a quattro zampe ,stupendo…

  7. Golden77 says:

    Favolose…..io aggiungerei solo la cb 6000……..

  8. Giorgio says:

    Per essere il top del femdom, dovrebbero trascinare lo schiavo tenendolo SOLO per i testicoli, non per il pene! E’ uno dei miei sogni: essere tenuto al guinzaglio ai testicoli!

  9. Giorgio says:

    ….comunque i sandali e le scarpe con i calzini sono INGUARDABILI!

    • woolslave says:

      E ma infatti. Un calzino bianco urendo alla tedesca mi sembra motivo valido per essere presi per i testicoli e condotti in giro. Una Mistress decente s’incavola per molto meno, ma una Mistress italiana media, fashionista per talento nazionale, s’incazza come una pantera di fronte a simili, ignobili spettacoli, e non a torto.

  10. Schiavo says:

    La penultima è stupenda, e si vede il dominio anche dai peli pubici: la padrona ha scelto di tenere i suoi al naturale, ma impone la depilazione allo schiavo. Cosa che una mia ex ha fatto con me.

  11. marco says:

    Ciao mi chiamo Marco ho 30 anni,sono sposato sarei interessato a partecipare insieme a mia moglie, ancora non so forse mia moglie a pratiche di sottomissione fendo sono alle prime esperienze , sono sinceramente interessato a una dominatrice matura esperta e capace di eseguire pratiche di dominazione sono completamente a disposizione , contattatemi io sono di treviso E-mail: marco30xdomina@libero.it

  12. luca says:

    Salve , anche a me piacciono le foto , sono molto belle , peccato che le donne che si sono prestate , come accade nella vita reale, sono pagate per farlo , sono 20 anni che inseguono una donna dominante , 1 su 100 lo è realmente , 99 lo fanno per soldi o per interesse , addirittura ora ci sono le money slave , vogliono ricariche senza fare nulla, spero che l’idiozia maschile si fermi un passo prima x non farmi vergognare di essere uomo.

  13. Leonardo says:

    Per me è molto significativo un gesto così. Vuol dire che lei ha le palle. Come essere castrati. Non sono per il dolore, ma questo gesto mi fa perdere la testa. Mi fa aprire il culetto, sono pronto e bisognoso di essere montato di brutto. Di dare tutto alla Regina.

  14. gloria says:

    è un gioco come tanti altri, anche il mio compagno non disdegna mai essere guidato come desidero, in fondo il piacere risiede nella mente il resto è solo uno strumento di ricerca.

  15. gloria says:

    Il mio compagno, se manipolato per gli organi genitali, si adegua subito ad ogni mio nuovo capriccio, divenendo immediatamente succube dell’intransigente volontà di trasgredire, assecondandola con assoluta ubbidienza.
    http://i65.tinypic.com/2rqdhjc.jpg

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

quindici − 4 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>