Ti Trovi In:Home » Lettera S » Shibari
Shibari

Scritto da:

Parola giapponese che può significare sia “legare” sia “legatura”. Deriva da un antico kanji (ideogramma) cinese (shiba) che significa “nastro di seta”, modo con il quale in Cina si chiamavano le corde, al quale è aggiunta la sillaba (ri) che, in giapponese, segnala un ideogramma precedente (in questo caso “shiba”) da pronunciare “alla cinese” e al quale è assegnato il significato originario cinese.

Indica un tipo di rope bondage sviluppato in Giappone dalla fine del XIX secolo, ad opera prima di Seiu Ito e poi di altri cultori del S/M nipponico, che prende ispirazione da antiche raffigurazioni a stampa (ukiyo-e) delle torture dei prigionieri durante le guerre del periodo medioevale giapponese (Sengoku) e del periodo dello shogunnato (Tokugawa), integrate dalle rappresentazioni del teatro kabuki di interrogatori di polizia e di trasferimenti di prigionieri.

Shibari o shibaru è, quindi, una forma di rope bondage che prevede una dinamica Dominazione/sottomissione a forte impatto erotico, realizzata con ritmi e stili (quasi) da arte marziale e il cui significato emotivo è fortemente legato al “durante” la legatura, con interazioni molto intense e di tipo s/m ed erotico tra chi lega e chi è legato.

Sinonimo di kinbaku (緊縛) spesso i due termini vengono definiti in modo differente ma, secondo alcuni, sono solo due modi per esprimere in pronuncia cinese (shibari) e giapponese (kinbaku) il concetto di legare-legatura.
Secondo altri mentre “shibari” ha un significato generico di legare, in qualsiasi contesto, la parola “kinbaku” ha un significato più attinente il bondage e cioè “legare in un contesto erotico-s/m”.

Comments are closed.